Archivi categoria: scarpe

MAGGIO E LA FELICITA’

Maggio è un mese bellissimo. La natura si risveglia e ci regala alberi fioriti di bianco, rosa, giallo. I fiori profumano ed attirano le farfalle. Anche la camelia sul mio terrazzo è fiorita, ma quella attira le formiche, che poi entrano in casa pensando di trovare qualche briciolina di pane o biscotto distrattamente cadute dalle bocche insaziabili di ‘sti due nani da combattimento. Povere illuse…
Maggio è il mese della Madonna, di cui io sono fan, perchè bella tu sei qual fiore bianca come la luna e le stelle più belle non son belle al par di te.
E poi a maggio c’è la  festa della mamma, e in quanto mamma mi chiedo: chissà mai che bel lavoretto di carta pesta, o di pongo secco rattrapito, o di tempera alta 2 centimetri incrostata sul foglio, mi avrà preparato all’asilo il mio ometto. 
Il fatto è che in realtà io adoro le sorprese e marti-mio-insostituibile-primogenito, sapendolo, mi dice che è un scccegreto, quindi io non lo so già che il soggetto è un cuore e che la canzone è una roba del tipo “mamma dolce caramella…“. In ogni caso quando me lo consegnerà cantando con la sua voce da baritono questa meravigliosa canzone degna del primo posto nelle hit-parade mondiali, io sarò commossa. 
Però, non ricordo se l’ho già scritto, a me piacciono le sorprese. E il guaio è che quella del lavoretto oramai è rovinata. Ma non fa niente davvero, io sono felice lo stesso. 
Perchè comunque io non ho bisogno di niente, ho già tutto quello che mi serve per essere felice. Non sarà di certo un regalo inaspettato, un oggetto futile, che ci rende schiavi del più becero consumismo, a rendermi felice. No. Affatto.
Quello che ho mi basta. Perchè ho un marito che mi ama, anche se spesso glielo devo ricordare, ho due figli che mi adorano, uno perchè lo sfamo in continuazione, l’altro perchè avendo tre anni vorrebbe essere il mio sposato. Sono questi bei maschioni la mia felicità, o meglio, il segno che Dio mi ama, perchè me li ha donati, e quindi sono felice
Perciò, davvero, non ho bisogno di niente per essere più felice di così.
Però, insomma, vorrei anche sentirmi più gnocca.
 Tutto qui.

Annunci