Archivi categoria: mdf

Toccata, fuga e tanto giallo.

Driiin. Sono le 7.00 svegliati su sbrigati. Ok adesso mi alzo. Su dai alzati. Adesso un attimino. Driin. Sono le 7.05, ok mi alzo. Toh maritozzo è già di là con Mezzometrocubo e Marti-m-i-p dorme ancora, ok mi lavo. Veloce su, asciuga, trucca, dai pesta su due chili di fondotinta, copri tutto. Ok. Cosa mi metto. Chiudi gli occhi shakera e vai a caso. Toh si è svegliato Marti-m-i-p, non ha ancora staccato la testa dal cuscino che ha già formulato 18 domande sul senso della vita e 23 sul film dei puffi che ha visto la sera di Pasqua. Toh maritozzo ha già preparato latte per tutti e caffè per me (ma come ho fatto a trovarti io?), dai butta giù, scola tutto, sgagna 4-5 abbraccimulinobianco (va beh saranno stati 6-7, non è il caso di fare tanto i precisetti). Lava faccia e mani a 1/2 mc che ha spalmato biscotti come crema antirughe, cambia pannolino, togli pigiamino, cosa gli metto, chiudi gli occhi shakera e vai a caso. Vai, giubbino e berretto, in braccio a papà, bacio fai il bravo dalla nonna.
Fuori uno.

Toh sono già le 7.50 e checcavolo. Tu vieni qua – no voglio giocare – vieni a lavarti i denti – no voglio giocare – devi andare all’asilo – no voglio giocare – dai che oggi mangi l’hamburger – va bene arrivo mami. E lavati la faccia, e fai la pipi – no non mi scappa – si che ti scappa – no non mi scappa – adesso la fai – allora faccio anche la cacca e intanto avrei ancora un 35-36 domandine su perchè il tuo maglione è verde, cosa è un ammmbulatorio e perchè il gatto di Gannngamella voleva mangiare i puffi. Finito? Ok e lava, asciuga, cosa gli metto, chiudi gli occhi shakera ecc..ecc… Vai a metterti le scarpe che io chiudo casa – non sono capace – adesso urlo – nnno – aaaaaaaaaaahhhh – va bene mami. Bravo sì puoi portare sciaettameqqquin ma quante ore ci vogliono a metterla in tasca? Dai sali in macchina dai scendi dalla macchina, dai che la maestra ti aspetta, non voglio andare all’asilo mamma non mi lasciare voglio stare con te – ma se di solito non mi saluti neanche e ti lanci in salone con triplo salto carpiato! no mami non andare dove vai mami non andare. Dai ti saluto dalla finestra.
Ciao corri scappa ciao.
Che bello in A4 la quarta corsia – che brutto finita A4 finita quarta corsia. Un’ora di coda. Che bello si vede la fiera – che brutto parcheggi pieni. Un’ora di coda.
Sono le 11.07
Entriamo in fiera.

Io sono una di quelle che non prende il tapirulan per dimostrare che 1-arrivo prima a piedi, 2- sono una persona dinamica che approfitta di ogni occasione per tonificare, 3-se poi mangio un tubo di pringles mi sento meno in colpa


Toh Euroluce è qui, buttati dentro. OOOOooohhh.
Toh guarda bella questa, classica lampada da scrivania ma l’hanno schiacciata tutta in 2D, bella fai foto ciao.

Looksoflat di Ingo Maurer + cin-giappa che fa foto a cin-giappo

Toh guarda queste! Come sono leggere e snelle sembrano tante campanelle rovesciate, belle fai foto, ancora una. ciao.


Gubi


Ooooohhh, guarda queste, che belle, ci si potrebbe fare tutta una parete di luci con queste, di cosa son fatte? Carta? Ma no! Porcellana e vetro smerigliato! Ooooh. Belle, fai foto. ciao.


Bocci – 21


OOOOOOOoooohhhh emozione e poesia, guarda ci puoi fare un bel mazzolino, anche un bel mazzolone, gira e sfera sfera e gira quel che vuoi si avvererà. Belle, fai foto. 

Bocci – 28

ancora una. ancora una. ciao.

Bocci – 28  (ma un nome un po’ più degno no?)



Toh guarda! C’è lo stand di Luceplan! Toh guarda dentro c’è il Gio-di-sanremo 

Gio-di-sanremo – Luceplan









(Dicesi Gio-di-sanremo il caro amico di vecchia data, arrivato da matricola al campus Bovisa con ciuffo esageratamente spettinato, moto rumorosa, piazzaro a manetta, sempre pronto per birretta e siga a tutte le ore,  sempre pronto per l’organizzazione della festa, che alla musica ci pensa lui, generoso braccio destro negli infiniti traslochi in appartamenti sovraffollati da imbiancare – svuotare – riempire. Lo lasci così e dopo qualche anno te lo ritrovi nello stand di una delle pluripremiate firme di illuminotecnica all’ avangardia, in abito elegante, cravatta e ciuffo pettinato, padrone della materia, per la quale trasuda una passione smisurata. E allora ti fermi e stai ad ascoltare dimenticandoti completamente che ti rimangono solo 64 minuti per visitare tutto il resto)





E allora dimmi dimmi cosa c’è di bello qui. 

Honeycomb – Luceplan    Questa è modulare, la puoi assemblare a gruppi di tre con o senza led, molto simpatica e leggera.




























Ascent – Luceplan    quasi commovente (si lo so la foto a sinistra l’ho maltrattata ma dovevo cancellare il cin-giappo vestito di nero sullo sfondo) Scorre sul supporto verticale modificando l’intensità di luce. Essenziale. Minimale. Una semplicità che nasconde una tecnica incredibile
Synapse – Luceplan     Spettacolare, modulare anche questa, ci si possono fare pareti intere. E’ inutile che la spieghi che non possiedo il linguaggio…. Sul sito è meglio: link!
E questa che cos’è??
Nothing – Luceplan   te la monti a casa, quattro pezzi, una magia

Ok, grazie mille baci e abbracci. Ore? Che??? Corri vai, padiglione mobili design. Dai su, guarda qui OOooohh Cassina, bello ciao, OOoooh Poltrona Frau, bello ciao, Oh cin-giappo mi passa due volte sul piede col trolley. Sorry stocavolo. Toh ma guarda stan facendo mobili sempre meno ingombranti, chissà perchè. Bello, fai foto, ciao. 
Zanotta

Anche MDF ridimensiona le misure. Ma stra bello, fai foto, ciao.

E questa chi è, mi sembra di conoscerla, massì è proprio lei, Patricia Urquiola, tu che parli al mio cuor, guarda che bella sedia mi hai fatto. Bella, fai foto. Ciao (un giorno sarai mia)
Kettal – Design Patricia Urquiola e cin-giappo seduto dietro che si riposa scattanto una foto
Toh guarda lo stand di Magis che con la collezione MeeToo ha pensato ai bambini, guarda che belli questi tavolini, fai foto.

Toh guarda questi cavallini come dondolano strani! Ai miei nani piacerebbero, fai foto, ciao.

Ora dico c’è qualcosa che mi turba non capisco, pensiamo un po’… cavallini, tavolini, design per bambini, nani…. Che ore sono?? Ore 14.00. Drin. Time out, esci corri scappa. Prendi il tapirulan, corri sul tapirulan (giusto per dimostrare alla tipa che non l’ha preso per far vedere che arriva prima di me, che non ci arriva prima di me). Vai alla macchina. Oh che bella l’ A4 con 4 corsie. Arrivata. Fine della gita. 
Ciao Marti-mio-insostituibile-primogenito, dove sono stata? In un posto grande grande, con tante cose belle belle. E pieno ma pieno di cin-giappi. 
No non sono puffi, quelli sono blu.


Annunci