Archivi categoria: castiglioni

Il principe Miškin

Cascasse il mondo, cascasse la terra, ma io quest’anno al Salone del mobile ci vado.
No, quei sospetti puntini sulla schiena di piccolo P. non li ho visti davvero, devono essere stato un momentaneo frutto della mia fantasia, un flash compulsivo di immaginazione dissociata (cosa ho scritto?). Non mi sembra che abbia la febbre, si insomma, qualche lineetta niente di che, poi non stava mica fermo ed è del tutto probabile che il termometro si sia sbagliato. Marti-mio-insostituibile-primogenito invece ha già dato, secondo le mie impeccabili statistiche dovrebbe riammalarsi tra due settimane, quando dicono scoppierà la primavera, che poi sarà già quasi estate e va beh.

E’ da tre anni che non ci vado io, al Salone, ma stiamo scherzando? Che c’è pure Euroluce, quest’anno. Che ‘sti pazzi geni dell’illuminotecnica ogni anno si inventano cose che noi umani non possiamo capire. Che una nuova lampada di design è roba seria. Che quando sbarca sulla terra poi non se ne va mai più. Come la Taccia di Castiglioni.
Me le guardo sulle riviste? Ma di cosa stiamo parlando? Io devo andare a VEDERE, con i miei occhi, luci, colori, sfumature. Devo andare a TOCCARE, con mano, i materiali, quelli nuovi e quelli vecchi, come il legno
Vi prego, virus di tutto il mondo, o del quartiere, statevene per una settimanina lontano da questa umile dimora, please!
Ho bisogno di sapere cosa c’è di nuovo, che c’è di bello. 
Ho bisogno di sapere che anche se la crisi e la pioggia ci stanno togliendo il sorriso, c’è ancora chi investe sulla creatività e la bellezza. E sui giovani, che mi aspettano al Salone Satellite.
Ho  bisogno  di Bellezza.
Insomma lo sanno tutti: la Bellezza salverà il mondo*.
Se no chi?

La Taccia e il suo sbarco sulla Terra tra le mani di Achille e Pier Giacomo Castiglioni nel 1958






* disse il il principe Miškin.