I bambini del 2000 in realtà sono Alani

In Porta Nuova ci sono quattro grandi marciapiedi. Di fronte ad essi si distribuiscono le fermate di molti autobus che collegano il centro alla periferia e provincia. Alle 13 dei giorni lavorativi si trasforma in un centro logistico di distrubuzione di centinaia e centinaia di studenti in pieno sviluppo fisico, ormonale e psicotico. Di conseguenza questo punto nevralgico cittadino viene rapidamente sommerso da una cappa umidiccia di odore di ascella potentissimo che manco negli spogliatoi di calcio dei mondiali dopo la finale. A parte che mi chiedo come mai il governo non abbia ancora pensato ad una campagna di sensibilizzazione nelle scuole all’uso di acqua sapone e soprattutto deodorante di prima mattina, oltre che alla buona abitudine di tenersi nello zaino un beneamato “rinforzino” piccolo e pratico all’occorrenza. Per carità, può capitare quel giorno di avere la sudorazione un po’ violenta, ma qui si sta parlando di un fenomeno di massa altamente nocivo alla salute nasale del civile di passaggio.
Questa situazione orrenda di oppressione che crea l’invisibile astronave di puzzo umido in porta nuova alle 13, si somma anche alla sbalorditiva presa d’atto che: ammazza, i giovani d’oggi e soprattutto le ragazze (spero di vincere il premio ” miglior post della terza età” per aver scritto i giovani d’oggi) sono altissimi. Ma che dico altissimi! Dei lampioni! Ma che dico lampioni! Delle gru!
Insomma, io mi sono sempre considerata nella fascia media di altezza, al liceo avevo dei compagni più bassi di me, ma adesso io al confronto sono uno sgabello. Ora il primo dubbio che mi viene è che forse io possa soffrire di una rara forma di osteoporosi precoce per cui a 33 anni le mie ossa si stanno rapidamente ritirando, oppure qui c’è qualcosa nel cibo che ingeriamo nel periodo del concepimento e durante la gravidanza per cui questi qui, i giovani, escono geneticamente modificati.
Che se penso ai miei figli, IN EFFETTI, la mia teoria è subito dimostrata, perchè o questi non sono figli miei, o in quei 9 mesi  per ciascuno ho mangiato cose che non avrei dovuto (altra teoria plausibilissima). I loro testoni giganti mi fanno spesso pensare al cucciolo di alano che i miei avevano comprato quando eravamo bambini, buffo, con la testa e le zampe enormi, in attesa che crescesse immensamente tutto il resto. Intanto la maestra di Martino mi manda a dire di fargli indossare solo felpe con la cerniera, perchè da quelle col girocollo che cerca di spogliare in autonomia, bisogna andare ad estrarlo con la ventosa. E in realtà, anche il suo parto è andato così.

Dove voglio arrivare? Non lo so, ma ci tengo a precisare che non sono io quella che è bassa.

io e marti

Io (versione giappo) e Martino al parco              [foto presa da http://www.tuttozampe.com/%5D

Annunci

3 pensieri su “I bambini del 2000 in realtà sono Alani

  1. giacani

    Io sono “diversamente alto” e avere un figlio dodicenne che già mi ha staccato, effettivamente un qualche imbarazzo non può non provocarmelo. Fortuna che ancora ha un sudore da bambino e la puzza è relativa!

    Mi piace

    Rispondi

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...