Cose di cui avevo paura – Cose di cui ho paura

COSE DI CUI AVEVO PAURA

  • il barbone sotto al letto
  • le montagne russe (brucomela team)

  • diventare suora

  • i serpenti dentro al letto (alias le pieghe delle lenzuola)

  • diventare strabica nel sonno

  • la bambola di mia sorella che cammina e canta con il disco infilato nella schiena (parliamone, dei giochi anni 80, parliamone)

  • rimanere con la voce da piccola se facevo la voce da piccola

  • perdermi nel bosco ( anche un po’ attratta dall’eventualità avventurosa confidando in un lieto fine)

  • cadere in un burrone come Daniel sui monti con Annette

  • le siringhe dei drogati

  • le bisce nei campi

  • il diavolo in fondo al letto che ti gratta i piedi (aaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhh)

  • i calabroni

  • le vespe

  • i pipistrelli che si attaccano ai capelli

  • la mantide religiosa che ti stacca la testa a morsi

  • il matto del paese

  • il Tunì (fruttivendolo dietro casa identico ad un incrocio tra ET e ciribiribì-kodak)

  • fare la verticale

  • la cantina del nonno

 

COSE DI CUI HO PAURA

  • i calabroni, le vespe, le api, i ragni, le zanzare giganti, i grilli giganti, i gechi giganti
  • i pipistrelli che si attaccano ai capelli (è vero? non è vero? nel dubbio si)

  • la mantide religiosa che ti stacca la testa a morsi

  • avere un raptus di pazzia (a volte sembra ma non è)

  • guidare di sera da sola su strade sconosciute

  • la febbre alta dei miei figli

  • la tosse forte dei miei figli

  • le punture d’insetto sui miei figli

  • i miei figli sugli scivoli altissimi

  • imiei figli senza di me

  • viaggiare senza i miei figli

  • il pensiero dei miei figli da grandi senza (bisogno) di me

  • l’ossessione sui miei figli (ossessione? quale ossessione?))

  • rimanere pelata, un giorno.

  • ET_TUNì

    Il Tunì

     

     

    Annunci

    8 pensieri su “Cose di cui avevo paura – Cose di cui ho paura

    1. Silvana - Una mamma green

      Condivido l’apologia dei poveri chirotteri. Non solo sono innocui (anzi, utili), ma è anche a causa delle nostre fobie preconcette se stanno rischiando l’estinzione. Setto questo, io condivido TUTTE le tue paure della sfera mammitudine ad eccezione degli scivoli. E non sai quanto mi sia di sollievo, perché di te non direi mai che sei una madre ossessiva e morbosa. Mentre per me stessa lo temo tantissimo. Se dovessi riuscire ad essere una madre come te, ecco, ne sarei ben contenta.

      Mi piace

      Rispondi
    2. gab

      la febbre e soprattutto la tosse di mia figlia e…la mia pelata!!! e anche rimanere con la bocca incastrata quando sbadiglio (ma questo appartiene più alla mia giovanezza) 😛

      Mi piace

      Rispondi

    COMMENTA

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...