Parto da qui

Ne avevo sentite di tutti i colori sulla gravidanza, ma la mia oscura indole pessimista filtrava le buone notizie per esaltare solo quelle cattive. Tante ragazze che conoscevo avevano perso un bambino, e vedevo solo loro mentre quel test in confezione doppia mi strizzava l’occhio con un bel +.
Più.
Più-un-corno, ho pensato tra me e me, e uscendo dal bagno ho fissato marito pronunciandogli un terribile ammonimento: ” Qui dice che sono incinta, ma aspetta a gioire che non si sa mai“. Una clava sui denti sarebbe stata forse meno costernante. Ma così è andata.

Ci sono volute un paio di settimane per capire che stavo veramente diventando mamma.
E’ bastata un’ecografia per capire che lo ero già, che nel mio corpo c’erano due cuori che battevano: uno mio, uno suo.
Due cuori, due vite.
Una mia, una sua.

grav1

E qui è quando ho capito che aveva anche due orecchie 🙂

parto-da-qui

Con questo post partecipo alla bellissima iniziativa di #partodaqui

Seguite la loro pagina facebook!

Annunci

6 pensieri su “Parto da qui

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...