Bau-cip-bau-cip-baubaubau

Faccio una premessa: io non odio gli animali domestici.
Certo, al momento non ne possiedo, avendo già due figli maschi e un marito, sempre maschio, non sento di certo la necessità di pulire bave o materiale organico di vario genere ogni dove. Io capisco che l’affetto che si può provare per un animale sia autentico e personale, anzi, certi sostengono addirittura che i cani siano migliori degli uomini, un tizio un giorno me l’ha pure detto, che il suo labrador che mi correva dietro spedito senza guinzaglio puntandomi la caviglia era migliore di me, indignandosi perchè stavo accelerando il passo. Inoltre leggo spesso manifestazioni di assoluta intolleranza verso chi non va proprio matto per animali, minacce di ti-tolgo-l’amicizia-su-facebook-se-non-dici-che-i-cani-sono-divini-e-tu-no, e così via. Io dico che va bene tutto, i sentimenti amorevoli non si giudicano, siamo in un paese abbastanza libero, fate quello che volete, purchè…

E qui, finalmente, ha inizio il mio racconto seguito da folgorante sermone, (no quella lì sopra era tutta premessa) perciò alzatevi pure dall’inginocchiatoio e mettetevi comodi sulla panca.

Qualche giorno fa, mentre aspettavo che marito comprasse ad una bancarella un biscotto gigante in grado di tappare la bocca per qualche minuto a marti-mio-inostituibile-primogenito, osservavo la gente a passeggio sul viale tappezzato di rosso, quando ho notato un piccolo jack russel che si avvicinava alla ruota del passeggino di Pepo, e alzando la sua ridicola gamba da pseudo pollo, ha fatto pipì. Incredula che fosse potuto realmente succedere ho subito redarguito la sua padrona dall’aria effettivamente esageratamente trogloditamente svampita, che ha immediatamente provveduto a fare cosa?? Arrossire di vergogna?? No! Chinarsi ad asciugare il piscio?? Noo! Prostrarsi in lacrime supplicando il mio perdono?? Nooo! Chiedere scusa e basta?? Nooo! La bionda, spilungona, rimbambita, circavenititreenne cosa ha fatto? Ha sgridato il cane. Si. Perchè in effetti era colpa sua. Piscio suo, colpa sua. L’ho seguita con lo sguardo fotonico – cercando di incenerirla con i raggi ultravioletti che mi escono dalle pupille quando sono moltomooltomooolto arrabbiata – finchè mi ha rivolto una faccia da che-cacchio-vuoi. Allora io ho mollato in mezzo al viale pepo e il suo passeggino spisciato, con tre balzi e un triplo salto carpiato mi sono turnicata su me stessa sganciandole in volo un calcio di tacco che le ha sbriciolato il setto nasale. Sangue, sangue ovunque.
No.
E’ successo solo nella mia mente. Nella realtà le ho suggerito con sdegno un “almeno chiedere scusa” così che la poveratroglobiondamentebamba proprietaria di cane-topo, facendo spallucce, ha detto con un filo di voce “scusi“. E addio.

Sorvoliamo sul fatto che una simil ventitreenne oca possa aver osato darmi del lei, quanti anni crede che abbia io, solo perchè vado in giro con due bambini e un marito non vuol dire che sia vecchia, anzi, per come la vedo io potrebbe essere incinta pure lei, alla sua stupida età, ammesso che qualcuno abbia il coraggio di avvicinarsi al quel contenitore di vuoto rimbombante e va bene la smetto, e sorvoliamo pure sul fatto che 10 minuti prima un socievole padrone di cane molto basso (pare tra l’altro che padrone non si possa più dire ma sia caldeggiato l’uso del termine genitore, che i cani si adottano, non si comprano, pare) ci abbia tenuto a precisare a me che-non-me-ne-può-fregar-di-meno che il suo sacco di pulci abbaiava in quel modo perchè aveva dormito troppo, e stendiamo un velo pietoso su quella volta che sono dovuta scendere dal marciapiede a mio rischio e pericolo con i miei due figli-uomo perchè c’era un figlio-cane che poverino aveva la diarrea e allora aveva conciato  50 metri di percorso come una fetta di pane e nutella, senza contare che ci sono delle facciate di edifici della mia città che ignoro perchè non posso camminare a testa alta, e poi senza contare tutte le volte in cui mi sono dovuta arrampicare sul  muro insieme sempre al mio povero passeggino sovraffollato perchè attenzione attenzione pucci pucci sta camminando dritto e fiero e non si può spostare, no.

Ma diciamolo, seriamente, una volta per tutte, il problema non sono i vostri cani, o i vostri maiali neri – perchè giuro che una volta ne ho visto uno al guinzaglio sulla via del centro – e ora che ci penso ho visto anche due ermellini – diciamolo: il problema siete voi, padroni barra genitori adottivi barra putativi. Voi, non tutti, ma voi che avete travisato la realtà in nome di un deviato amore per il regno animale e parlate al vostro chihuahua come se fosse un bambino di due anni, portate il vostro bastardino al ristorante e fate apparecchiare per lui sul tavolo, costringete un sanbernardo in un bilocale, e fate i codini ai barboncini con il nastro abbinato alla vostra maglietta. Voi che fate strusciare il vostro pastore tedesco sui vestiti dei negozi, o che portate il bassotto nel passeggino per cani. Ripigliatevi.

Se i vostri cani sono come figli per voi, sappiate che io ai miei metto il pannolino, soprattutto se hanno la diarrea, anzi, in quel caso li tengo a casa. Se gli scappa la pipi li accompagno in bagno, e se proprio è un’emergenza del tipo mi-scappa-adesso li porto in un’aiuola. Lo so, che schifo. Se fanno un torto a qualcuno mi scuso io, se indossano già una pelliccia non gli aggiungo  cappottino e babbucce di burberry, e se sanno camminare non li metto nel passeggino. Se invece per voi non sono figli ma sono comunque i vostri migliori amici, perchè l’uomo delude e tradisce, ma il cane è per sempre, sappiate che esiste anche un interessante livello di amicizia intra-specie tale per cui non è necessario legare un essere vivente al guinzaglio per tenerselo vicino.

Anche perchè da che mondo e mondo, quelli sono i mariti. O no?

bimbo-cane

in questo caso, effettivamente, la confusione è lecita!

Annunci

Un pensiero su “Bau-cip-bau-cip-baubaubau

  1. Pingback: PEDONI |

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...