Uno due tre…pronti via!

Adesso conto fino a TRE: uuuno……dueee….


Quante volte da piccoli ci siamo sentiti minacciati da questo ultimatum, pronunciato dai nostri genitori dopo estenuanti tentativi di farsi obbedire. 
“Sistema i tuoi giocattoli!”… “No!” 
Vai a lavare le mani che è pronto” …”Dopo” … “Ma dopo quando?? é pronto adesso” … “un attimo”….

“Adesso conto fino a tre e se non ti vai a lavare le mani ti… e poi ti…
Silenzio…
UUUUnoooo…..
Duuuuueeee……..

(poi aggrappati all’ultima briciola di speranza si temporeggia passando alle frazioni…)

Due e meeeeezzzoooo…..
Due e tre quaaaartiiii……

Niente. Non si muove una foglia.

E’ così difficile essere genitori, educatori, mamme tenere e comprensive ma allo stesso tempo autorevoli e ci sono un’infinità di libri o programmi televisivi che ti insegnano ad educare i tuoi figli, a farli giocare, a farli mangiare e a infondergli serenità…

Ma un grande uomo un giorno ha detto “L’educazione è una comunicazione di sé, del proprio modo di rapportarsi con il reale

Ma allora chi sono io?
Annunci

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...